Tipi di colla: come scegliere la colla giusta

Tipi di colla: come scegliere la colla giusta

Colla a caldo, Mod Podge, silicone, mastice… quale scegliere? Ecco una pratica guida per capire come utilizzare tutti i tipi di colla

Quale colla devo usare per incollare il legno? Qual è la colla migliore per il vetro? Quale colla per la carta?? Esistono tantissimi tipi di colla, e spesso non è così immediato individuarne l’uso corretto.
Spesso mi chiedete infatti delucidazioni sui materiali utilizzati per i miei tutorial e molte volte le domande sono relative alla tipologia di colla adoperata. Su internet o nei vari negozi specializzati in bricolage si possono trovare innumerevoli tipologie di colla da impiegare per progetti differenti, ma non è sempre facile individuare la colla giusta per le nostre esigenze. Ecco una lista dei tipi di colla più comuni e alcuni consigli per scegliere la colla giusta:

Come utilizzare diversi tipi di colla:

Mod Podge

La colla Mod Podge è sostanzialmente una colla vinilica a base d’acqua, non tossica. E’ una colla molto resistente che può essere rimossa con acqua e sapone prima di essersi asciugata.
La colla Mod podge può avere tre tipi di utilizzo differenti: per incollare, per proteggere e per applicare la finitura. In generale l’utilizzo più consigliato è relativo a progetti di decoupage; la carta si raggrinza meno rispetto quando si applica la classica colla vinilica.

Colla universale

La colla universale è una colla liquida da utilizzare per carta, cartone, stoffa. È un tipo di colla che agisce abbastanza velocemente, richiede infatti circa 10 minuti per incollare le due parti.

Colla a caldo

La colla a caldo è una tipologia di colla resistente, ideale per la stoffa, feltro, la carta, o per incollare piccoli oggetti, come bottoni, perline, strass, borchie e pajette. Prestare attenzione durante l’utilizzo perché con il riscaldamento la pistola raggiunge temperature davvero elevate diventando molto calda; per evitare scottature e ottenere risultati ottimali acquistare una pistola di buona marca o non eccessivamente economica. Alcune pistole, più professionali, prevedono il controllo della temperatura in modo da regolare manualmente l’intensità del calore.

Colla a presa rapida (o colla cianoacrilica)

La colla a presa rapida è il classico Super Attack. Una colla molto liquida perfetta per incollare oggetti rotti di ceramica, vetro, porcellana, e molto meno indicata per la carta ad esempio. E’ una colla molto potente da utilizzare con attenzione; bastano infatti pochissime gocce per ritrovarsi le dita attaccate ed è molto difficile da rimuovere.

Mastice

Il mastice è tipo di colla a contatto, ciò significa che va applicata sui entrambi gli oggetti da incollare. Una volta applicata la colla sugli oggetti, bisognerà aspettare circa 10 minuti per dare il tempo alla colla di tirare e poi possono unire le superfici insieme.
E’ indicata per gommapiuma, legno, cuoio. Il mastice ha un ottimo potere di adesione; una volta incollati due oggetti con il mastice saranno impossibili da spostare. Per spalmare il mastice utilizzare una spatola dentata rettangolare oppure un pennello (in particolare su superfici piccole).

Silicone

Oltre ad essere utilizzato nel campo dell’edilizia per sigillare fori e spifferi il silicone si rivela un ottimo sigillante indicato anche per incollare gli specchi. Agisce in tempi abbastanza lenti; deve infatti rimanere ferma per 24 ore prima di poter incollare l’oggetto.

Colla vinilica


Tra i tipi di colla, la colla vinilica è indubbiamente una delle più conosciute e utilizzate. Si rivela infatti una colla molto versatile, ottima per cartone, carta e legno. Viene adoperata soventemente da falegnami per incollare il legno utilizzando un morsetto per unire le due parti insieme oppure applicando i chiodi per un ulteriore supporto. I tempi di asciugatura della colla vinilica non molto veloci.

Colla attaccatutto (UHU)

La colla attaccatutto è ideale per gomma, plastica, sughero, ma la sua più utile applicazione è per il cuoio.

Colla stick

La colla stick è usata tantissimo dai bambini a scuola soprattutto per creare lavoretti creativi con la carta. L’uso più indicato è con la carta leggera, ma può essere anche impiegata con cotone, cartoncino, carta fotografica e feltro. Le marche più celebri produttrici di colla stick, come Pritt e Tesa, non contengono solventi, non macchiano, sono semplici da rimuovere e possono essere lavate a 20°. Esistono anche delle versioni speciali di colla stick che, diversamente da quella classica, sono disponibili in diversi colori. Questa si rivela un’ottimo supporto per stimolare la creatività dei bambini e interagire tra loro utilizzando i colori.

Colla spray

La colla spray si può adoperare sia a contatto sia applicandola solo su una superficie. Consigliata per attaccare foto su carta, stencil al muro, permette di riposizionare l’oggetto da incollare per un breve periodo di tempo.

Ora che avete capito quale colla utilizzare per il vostro progetto creativo, non resta che mettersi all’opera e iniziare a creare!

Buona creazione!

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato su tutte le novità di Ispirando,
ogni settimana ti aspettano nuove idee originali!

Registrandoti alla newsletter accetti la Privacy Policy