Tintura naturale: tingere tessuti con l’avocado

Esistono diversi metodi per tingere tessuti utilizzando materiali naturali, ad esempio le bucce di cipolla, i fondi di caffè, le foglie di tè, rape, barbabietole, tutti davvero interessanti e con risultati estremamente sorprendenti.

Oggi vi mostrerò una tecnica, incredibile e davvero semplice, per riutilizzare gli scarti e tingere i tessuti con l’avocado, in particolare utilizzando il suo seme e la sua buccia. Il seme di avocado presenta in sé una grande quantità di tannini, questa particolarità permetterà alla tintura di legarsi facilmente alle fibre del tessuto senza bisogno di aggiungere ulteriori fissativi.
Ho testato la tintura naturale sia impiegando i semi, sia le bucce di avocado. Devo ammettere che i due risultati sono stati soddisfacenti, senza differenze sostanziali. In entrambi i casi otterrete una fantastica colorazione sui toni del rosa che assumerà diverse intensità in base alla tipologia di tessuto utilizzato; meraviglioso vero? Scopriamo come fare!

Come tingere i tessuti con l’avocado

Occorrente

  • 4 avocado (è possibile utilizzarne anche di più)
  • Tessuto da tingere bianco o in tonalità molto chiare. Per risultati più efficaci, consiglio di optare per fibre naturali come cotone o lino
  • Acqua, pentola e mestolo
  • Coltello
  • Guanti (facoltativi)

Procedimento

  1. Lavare il tessuto selezionato rimuovendo eventuali impurità. Consiglio un lavaggio senza detergenti ma con l’aggiunta di bicarbonato di sodio, in modo che la penetrazione della tintura nelle fibre risulti più semplice
  2. Rimuovere i noccioli dall’avocado e lavarli accuratamente sotto acqua corrente per eliminare eventuali pezzi di avocado rimasti. Pulire in egual modo anche le bucce, però con più delicatezza per evitare che si sfaldino
  3. A questo punto, potete decidere di tingere i tessuti con i semi di avocado oppure utilizzando le bucce. Per tingere con i semi di avocado, inserire 4 semi in una pentola colma d’acqua, (almeno 2 litri) e portare ad ebollizione a fuoco lento per un’ora. Per tingere con le bucce di avocado, selezionare almeno sei bucce ben pulite, immergerle in una pentola d’acqua e portare a ebollizione per almeno 2 ore.
    In entrambi i casi, consiglio di portare a ebollizione a fuoco basso, altrimenti si otterrà una colorazione meno rosea di quella desiderata. Per assicurarsi un bel rosa, bisognerà bollire l’acqua per almeno 60 minuti o più. Una volta raggiunta la colorazione desiderata, spegnere il fuoco
  4. Immergere i tessuti da tingere all’interno della pentola e lasciare in ammollo per almeno 4 ore. Il grado di intensità del colore della tintura dipenderà principalmente dalla quantità di semi/bucce utilizzate e dal tempo in cui si lasceranno a bagno i tessuti. Se non notate immediatamente un cambio di colore nel tessuto, vi raccomando di lasciare i tessuti in ammollo nell’acqua colorata per tutta la notte. Nel mio caso ho deciso di lasciare, sia per la pentola con i semi che per quella con le bucce, i tessuti a bagno per una notte intera
  5. Una volta che il tessuto avrà assunto la tonalità desiderata, rimuoverlo dalla pentola, strizzarlo con forza per rimuovere tutta l’acqua colorata e risciacquarlo con un lavaggio delicato senza detergente e lasciarlo asciugare. È importantissimo lasciar asciugare i tessuti non esponendoli ai raggi del sole; qualsiasi tessuto tinto in modo naturale tenderà a stingere se esposto al sole, è quindi consigliabile riporli in un luogo ombreggiato

Consigli

  • Per risultati ancora più sorprendenti, provate a legare il tessuto in diversi punti utilizzando degli elastici o dello spago; in questo modo otterrete dei pattern diversi che renderanno ancora più particolare la colorazione
  • Una volta terminata la tintura, potrete conservare per uno o due giorni l’acqua colorata tramite i resti dell’avocado, prima che inizi ad addensarsi e a fare la muffa. Dopodiché è consigliabile buttarla nello scarico del wc
  • Per ottenere un effetto sfumato, immergere completamente il tessuto nell’acqua e dopo qualche ora posizionare una parte di tessuto fuori dall’acqua

Non trovate che sia davvero affascinante riutilizzare gli scarti dell’avocado per tingere tessuti e vestiti? Sperimentate per trovare la colorazione che più vi soddisfa!

Buona creazione!

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato su tutte le novità di Ispirando,
ogni settimana ti aspettano nuove idee originali!

Registrandoti alla newsletter accetti la Privacy Policy