Tricotin automatico - Ispirando
Tricotin automatico

Tricotin automatico

A cosa serve il tricotin?

Il tricotin automatico, conosciuto anche come mulinetto per maglia, è un pratico telaio semiautomatico con struttura circolare, facile da utilizzare e veloce da imparare ad usare, impiegato per creare caterinette in maglia da trasformare in tante idee creative.

Il tricotin a manovella è generalmente composto in materiale plastico ed è formato sostanzialmente da 3 componenti:

  • Il corpo del tricotin: presenta 4 aghi a forma di uncino nella parte superiore e un foro centrale. Al centro del corpo è presente il foro in cui verrà inserito il capo del gomitolo e accoglierà il tubolare in maglia quando si inizierà a formare. Nel corpo del tricotin andrà inserito il filo, che potrà essere di lana o cotone, ma nella massima dimensione di 3.5 mm
  • Una manovella: da incastrare nell’apposita fessura sul lato del corpo del tricotin. La manovella andrà ruotata in senso orario per poter muovere, aprire e chiudere gli uncini superiori del tricotin e creare l’intreccio della maglia
  • Un peso: che andrà agganciato al capo del gomitolo che fuoriesce dal foro inferiore del corpo centrale, appena dopo aver impostato il lavoro. Il peso servirà per tenere in tensione il filo durante la fase di rotazione degli aghi e quindi permetterà al tricotin automatico di comporre la trama intrecciata

Come usare il tricotin automatico

Occorrente

  • Tricotin automatico
  • Gomitolo di cotone o lana
  • Ago grosso
  • Forbici
  • Molletta (facoltativa)

Procedimento

  1. Prendere un capo del gomitolo e farlo passare dal basso verso l’alto nella fessura laterale della parte superiore trasparente del tricotin. Spostare il capo nella scanalatura superiore e infilarlo nel foro superiore del corpo del tricotin facendolo uscire dal foro inferiore
  2. Assicurarsi che tutti gli aghi superiori del mulinetto siano aperti, quindi con la parte inferiore rivolta verso il basso, in caso contrario aprirli aiutarsi con l’ago
  3. Ora è il momento di impostare la fase iniziale del tricotin automatico. Muovere lentamente la manovella in senso orario e far passare il filo nel primo uncino, in modo che si chiuda con il filo all’interno. Ruotare ancora la manovella ma questa volta il capo non dovrà passare all’interno del secondo uncino ma fuori, spostarlo verso l’interno aiutandosi con l’ago. Infilare il filo nel terzo uncino muovendo sempre la manovella e infine spostarlo esternamente dall’ultimo uncino
  4. Prendere il capo inferiore del filo che sarà uscito dalla base del tricotin e fare un nodo per poter agganciare il peso. Agganciare quindi il peso sul capo inferiore del gomitolo
  5. Posizionare il mulinetto per maglia sul bordo di un tavolo con la manovella rivolta esternamente e iniziare a ruotarla in senso orario. Da questo punto in poi, il filo dovrà entrare sempre dentro ogni uncino, ma sarà una cosa che avverrà in automatico, dovremo solo assicurarci che gli uncini si chiudano e aprano correttamente
  6. Ruotare la manovella anche più velocemente per iniziare a creare il tubolare intrecciato
  7. Se il peso attaccato all’estremità dovesse iniziare a toccare per terra, rimuoverlo dalla parte finale e posizionarlo a metà della caterinetta con un nodo per fare in modo che continui ad applicare tensione
  8. Una volta raggiunta la lunghezza desiderata, tagliare con le forbici il capo del filo attaccato al gomitolo e continuare a ruotare la manovella finché la caterinetta in maglia non si sfilerà automaticamente
  9. Attenzione a non tirare il filo più lungo perché altrimenti si disferà gran parte del tubolare creato. Per chiudere la caterinetta, infilare il filo più lungo nella cruna dell’ago e farlo passare in ciascuno dei cappi creati bloccando tutto con un nodo. Infilare l’eccesso di filo all’interno del tubolare e tagliare il filo in eccesso

Dove acquistare il tricotin automatico

Mentre fino a qualche anno fa era abbastanza difficile capire dove comprare il tricotin, ora troviamo diverse mercerie e negozi forniti di questo interessante strumento. Si potrà trovare con facilità nelle fiere creative, come Il Mondo Creativo, Creattiva e Abilmente, negozi fisici come Zodio, mercerie online come PaniniTessuti oppure su Amazon.
Tendenzialmente, il tricotin a manovella più diffuso è il tricotin Prym, disponibile in due diverse versioni; il modello più recente Comfort Twist risulta più ergonomico e comodo perché si potrà bloccare automaticamente sul bordo del tavolo tramite l’apposito morsetto.

Lavori con caterinetta in maglia

Una volta capito come usare il tricotin a manovella, sarà semplicissimo ottenere tante caterinette in maglia da declinare in diversi progetti creativi. Si potranno creare accessori come spille, portachiavi, bracciali e collane, elementi decorativi come fiocchi nascita, morbide scritte oppure piccoli e utili regali come sottobicchieri, pupazzi per bambini o calamite.
È inoltre possibile modellare la caterinetta a piacimento, infilando all’interno del tubolare un filo d’alluminio e sagomare secondo la forma desiderata. Questa tecnica sarà preziosa per creare scritte decorative da applicare su magliette, da appendere al muro o per arricchire borse e cappelli.

Il tricotin automatico si rivela uno strumento davvero utile e interessante, in quanto, pur non avendo nessuna abilità o conoscenza particolare nel lavorare a maglia, si potrà ottenere in modo semplice e veloce un morbido tubolare in maglia.

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato su tutte le novità di Ispirando,
ogni settimana ti aspettano nuove idee originali!

Registrandoti alla newsletter accetti la Privacy Policy