Le 10 piante da appartamento più facili da curare

Una selezione delle piante da appartamento più semplici da curare anche per i meno esperti

Esiste un’ampia varietà di piante da coltivare in appartamento, resistenti alle condizioni climatiche più varie, che non necessitano di particolari cure. Piante facili da curare anche per chi non ha il famoso pollice verde, che il più delle volte è destinato a rinunciare al giardinaggio. Ho pensato così di fare una ricerca e fornirvi un’interessante guida che mostra una selezioni delle migliori piante da appartamento, una guida dedicata a chi ha spesso provato a coltivare piante in casa ma sempre con disastrosi risultati.

Le 10 migliori piante da appartamento

  • Clorofito

    Il Clorofito è una pianta da appartamento sempreverde, tra le più semplici da curare e facilmente adattabile all’ambiente. Per la cura è necessario posizionarla in uno spazio che presenta una luce non troppo forte, mantenere il terreno umido con frequenti annaffiature e concimarla durante la primavera e l’estate.

  • Filodendro

    Il Filodendro è una pianta d’appartamento dall’aspetto tropicale, disponibile in diverse forme, dimensioni e colori. E’ una tipologia di pianta davvero resistente, vigorosa, semplice da coltivare, che presenta l’interessante capacità di sopravvivere anche con un’illuminazione ridotta per un lungo periodo.

  • Aloe

    L’Aloe è una pianta molto celebre per le sue proprietà medicinali. Appartiene alla famiglia delle piante succulente, e così come tutte, non necessità di una frequente annaffiatura. E’ importante posizionarla in un’ambiente ricco di luce solare indiretta. Da annaffiare abbondantemente ogni 10/12 giorni.

  • Echeveria

    L’Echeveria è una delle piante più affascinanti tra la famiglia delle piante grasse e molto apprezzata per la sua semplicità di coltivazione. Reperibile in varie forme e colori, è una pianta da appartamento che richiede luce costante e un terreno sempre umido ma senza eccedere con la quantità d’acqua versata. E’ necessario rimuovere periodicamente le foglie più esterne della rosetta quando risultano secche.

  • Crassula ovata, o albero di Giada

    La Crassula ovata è una pianta succulenta che predilige un’ambiente luminoso. La pianta presenta foglie verdi carnose di forma tonda, con il bordo che può assumere colorazioni rossicce e può crescere fino a raggiungere un metro di altezza. La cura della Crassula ovata non richiede particolari attenzioni, unico accorgimento è quello di innaffiare la pianta quando la parte superiore del terreno risulta asciutta.

  • Sansevieria trifasciata, o lingua di suocera

    La Sansevieria trifasciata è una bella pianta formata da lunghe foglie verdi, con accenni di grigio al centro e bordate di giallo, che può arrivare a superare un metro di altezza. E’ una pianta della famiglia delle agavacee che richiede molta luce, supporta bene il caldo, il clima secco e non soffre particolarmente la carenza d’acqua. Necessita di annaffiature moderate in estate e pochissima acqua in inverno, ma solo quando il terreno risulta troppo asciutto.

  • Edera comune

    L’Edera comune è una bellissima pianta sempreverde rampicante, ideale da appendere in casa. E’ una tipologia di pianta facile da coltivare che tollera bene la scarsa luminosità, la siccità e il sole diretto. Per crescere più facilmente, richiede un terreno umido e una temperatura fredda. Distribuite le annaffiature in una o due volte alla settimana in estate, mentre solo una volta durante l’inverno.

  • Dracena

    La Dracena è una pianta originaria delle zone calde e umide dell’Africa e dell’Asia. E’ una delle piante più facili da curare che si adatta bene anche alle condizioni più estreme. Tutto quello che bisognerà fare è tenere la Dracena in un ambiente asciutto, al caldo e ben illuminato.

  • Pothos

    Il Pothos è una pianta molto resistente; tollera facilmente ambienti in condizioni di scarsa luminosità, il caldo secco e l’aria non umidificata. Da annaffiare ogni 12-15 giorni senza eccedere con l’acqua saturando il terreno.

  • Giglio della pace

    Il Giglio della pace è una pianta originaria della Colombia e del Venezuela che predilige il clima umido e caldo, tipico della foresta pluviale tropicale. La pianta richiede una frequente annaffiatura, (anche con acqua tiepida), ma solo quando la parte superiore del terreno risulta asciutta.

Come avete visto esiste una vasta scelta di piante da interno per portare un tocco green alla vostra casa. Dopo la ricca selezione di piante d’appartamento resistenti, non resta che scegliere quella che più vi piace e seguire questi semplici consigli per curarle al meglio senza essere esperti di giardinaggio!

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato su tutte le novità di Ispirando,
ogni settimana ti aspettano nuove idee originali!

Registrandoti alla newsletter accetti la Privacy Policy