Le montagne arcobaleno in Cina: un’opera d’arte naturale

Alla scoperta delle montagne arcobaleno; uno spettacolo unico al mondo

La Cina, così come molti altri paesi orientali, è spesso sede di luoghi incredibili degni di essere visitati almeno una volta nella vita. Nel sud della Cina, più precisamente nella provincia di Gansu, è presente il Zhangye Danxia Geopark, uno dei luoghi più suggestivi mai visti. In questo grande parco geologico nazionale, sorgono le cosidette “montagne arcobaleno“; incredibili rocce rosse, alte fino a centinaia di metri che assumono una particolare colorazione di molteplici sfumature che ricordano da vicino le tonalità dell’arcobaleno.

Visitare il maestoso parco cinese è come essere trasportati dentro un’imponente opera pittorica; le striature dei colori sfumati, il rosso, il verde, il giallo e il celeste, sembrano imitare le pennellate di una mano esperta di un pittore impressionista. Il variopinto paesaggio si estende per una grandezza di 300km quadrati, nei pressi del deserto dei Gobi.

Da dove deriva la colorazione delle montagne arcobaleno?

La particolare colorazione accesa delle montagne è frutto di circa 20 milioni di anni di sedimentazione di arenaria rossa mista ad altri tipi di minerali con diverse pigmentazioni. Le scarse precipitazioni, la collisione e l’erosione delle rocce, hanno permesso la creazione delle straordinarie sfumature di colore.

Il Zhangye Danxia Geopark è stato proclamato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 2010. Per facilitare l’esplorazione del grande parco e per favorire l’affluenza dei visitatori, sono state costruite una serie di passerelle e strade panoramiche.

Le montagne arcobaleno, in cinese sono soprannominate Danxia, ovvero “nuvole rosee”, sembrano essere disegnate con enormi pastelli colorati. Un’esperienza magica che va ben oltre la nostra immaginazione, un vero e proprio spettacolo della natura!

Fonte

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato su tutte le novità di Ispirando,
ogni settimana ti aspettano nuove idee originali!

Registrandoti alla newsletter accetti la Privacy Policy