Il meraviglioso Castello di Sammezzano in Toscana

Un posto magico, inaspettato e sorprendente da visitare assolutamente in Italia!

Per scoprire posti meravigliosi a volte non è necessario andare molto distanti.
Dopo aver parlato della Moschea Nasir al-Mulk, la più colorata del mondo, e la fredda ma suggestiva Islanda oggi esploriamo un posto meraviglioso che si trova nientemeno che nella nostra Italia!

Ci troviamo in Toscana, più precisamente a Leccio di Reggello in provincia di Firenze, un luogo in cui si nasconde un magnifico tesoro architettonico: il Castello di Sammezzano.
Un castello che è possibile visitare solo per un breve lasso di tempo durante l’anno, in quanto viene aperto esclusivamente in rare occasioni, ad opera del Comitato FPXA.

Questo gioiello è stato ideato e realizzato da Ferdinando Panciatichi Ximenes D’Aragona: un vero e proprio omaggio di pietra e colore all’architettura araba.
Al castello si arriva unicamente a piedi nel giro di un’ora, attraversando un percorso rilassante circondato da una fitta vegetazione di lecci, cipressi e sequoie.

Aperte le porte del castello non si può che rimanere senza fiato: ogni sala interna è un susseguirsi di colori vivaci e motivi architettonici fortemente ispirati al mondo orientale.
Ogni sala ha una sua particolarità e si diversifica completamente dalle altre, si passa dalla coloratissima Sala dei Pavoni, ad ambienti più eterei e candidi come la Stanza Bianca.
La più famosa ed apprezzata è senza dubbio la Sala dei Pavoni, in cui vengono riprodotte le ruote di questi coloratissimi animali dalle pareti fino ai soffitti, creando uno straordinario impatto visivo di linee e colori brillanti difficile da dimenticare.

Un castello caratterizzato dall’estro e l’originalità delle sue stanze che non permette al visitatore di restare annoiato dalla visita, anzi, tanta è la curiosità nell’esplorare la stanza successiva.

Il Castello di Sammezzano è inoltre circondato da uno dei parchi più vasti della Toscana in cui troviamo una moltitudine di piante rare ed esotiche e ben 57 sequoie giganti alte più di 35 metri. Un luogo talmente fiabesco da sembrare irreale tant’è che è stato recentemente utilizzato come location per l’italianissimo film “Il Racconto dei Racconti”, presentato al Festival di Cannes 2015.

Se non avete ancora avuto modo di visitarlo è una lacuna da colmare il prima possibile, per passare una giornata spensierata immersi nel mondo dell’arte.

Fonte e fotografie

Per info e prenotazioni visite

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato su tutte le novità di Ispirando,
ogni settimana ti aspettano nuove idee originali!

Registrandoti alla newsletter accetti la Privacy Policy