Gufi di stoffa imbottiti con cartamodello da scaricare

Animale notturno per eccellenza, il gufo rappresenta un simbolo di saggezza e intelligenza. È sempre di buon auspicio, quindi, regalare un oggetto a forma di gufo, ancora meglio se realizzato a mano. Oggi vi mostrerò un tutorial per creare simpatici gufi di stoffa; un progetto perfetto per riciclare ritagli di tessuto avanzati da progetti precedenti e per stupire con un regalo handmade originale.

Tutorial gufi di stoffa

Occorrente

  • Cartamodello gufo
  • Stoffa fantasia
  • Pannolenci blu (o abbinato alla stoffa), nero, arancione e bianco
  • Ovatta o cotone idrofilo
  • Forbici
  • Colla a caldo
  • Spilli
  • Pennarello cancellabile per tessuti

Procedimento

  1. Stampare il cartamodello gufo su un foglio A4 e ritagliare le forme
  2. Con il pennarello cancellabile per tessuti, riportare la sagoma del cartamodello gufetto: due ali sul pannolenci blu e due forme del corpo sulla stoffa colorata. Ritagliare tutte le parti tracciate con la forbice
  3. Sulla sagoma del gufetto a rovescio, posizionare le ali sui due lati interni del corpo, facendole combaciare al ritaglio. Sovrapporre un’altra sagoma del gufetto a rovescio e bloccare la stoffa con qualche spillo
  4. Cucire le due forme sovrapposte al rovescio utilizzando la macchina da cucire, rientrando dal bordo di circa 0,5mm. Cucire tutti i bordi escludendo un foro nella parte inferiore del corpo del gufetto che ci permetterà di rivoltare il tessuto. A scelta, è possibile cucire il gufetto a mano o impiegare la colla a caldo, anche se non si garantisce un risultato preciso come quello ottenuto con la macchina da cucire
  5. Rivoltare il tessuto facendo passare l’interno del gufetto tramite il foro non cucito. Aiutarsi con una matita o un oggetto appuntito per dispiegare bene la forma delle orecchie
  6. Utilizzando il cartamodello, tracciare e ritagliare il becco dal pannolenci arancione, i due occhi dal pannolenci nero e la sagoma degli occhi dal pannolenci bianco
  7. Con la colla a caldo, incollare gli occhi e il becco sopra la forma degli occhi. Incollare il tutto al centro del gufetto poco più in basso delle orecchie
  8. Riempire l’interno del gufo fai da te con l’ovatta o il cotone idrofilo
  9. Per terminare il gufetto in stoffa, chiudere la parte inferiore con qualche goccia di colla a caldo
  10. Sperimentare con diverse fantasie di tessuti e colori diversi per creare tanti altri gufi di stoffa fatti a mano da regalare a tutti i nostri amici

Suggerimenti

  • A scelta, è possibile sostituire gli occhietti creati con il pannolenci nero con piccoli bottoni neri

Da utilizzare come giochi o per arredare la stanza dei bambini, puntaspilli o semplici decorazioni, questi gufetti di stoffa, porteranno un po’ di allegria in casa e saranno di buon auspicio. Oltre alle classiche idee, si potrebbe inoltre ottenere un pratico gufo fermaporta, utile per mantenere aperte le porte di casa, sostituendo la classica ovatta per imbottitura con qualche manciata di riso. Non resta che provare!

Buona creazione!

Scarica allegati

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato su tutte le novità di Ispirando,
ogni settimana ti aspettano nuove idee originali!

Registrandoti alla newsletter accetti la Privacy Policy