Come piantare un avocado in vaso - Ispirando

La pianta di avocado conquista per la sua facilità di coltivazione e la bellezza delle sue grandi foglie di un bel verde intenso. Abbiamo già visto come far germogliare un seme di avocado tenendolo a bagno in acqua, ora, vi spiegherò il procedimento per piantare un avocado in vaso e avere quindi la possibilità di ottenere una pianta sana, grande e rigogliosa.

L’avocado, in natura, cresce il proprio seme nel terreno, ecco perché dopo averlo fatto germogliare in acqua, è consigliabile trasferirlo in vaso con terriccio o direttamente in terra; altrimenti dopo poco farà fatica a crescere, in quanto l’acqua non fornisce tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno.

Piantare un avocado: consigli utili

Quando piantare l’avocado

Per individuare il momento adeguato per interrare un seme di avocado bisogna verificare la grandezza delle foglie e l’altezza del fusto. Una volta che le foglie della piantina sono diventate abbastanza grandi (circa 7cm di grandezza), il fusto alto circa 10/15cm e le radici ben sviluppate, è possibile piantare l’avocado in vaso. Raccomando di utilizzare un vaso di terracotta che risulta essere più traspirante rispetto a quelli in plastica, ed effettuare questa procedura in primavera/estate, o in un periodo dell’anno in cui le temperature non siano troppo rigide. Aspettare eccessivamente potrà provocare stress alla pianta, come imbrunimento, secchezza delle foglie o perdita delle stesse.

Quale terriccio usare per la pianta di avocado

Il terriccio adeguato per far crescere sana la nostra pianta di avocado, è un terriccio universale ricco di sostanze organiche e con un buon drenaggio. Questo perché l’avocado è una pianta che necessita di frequenti annaffiature ma soffre molto dei pericolosi ristagni d’acqua. Al terriccio aggiungeremo anche delle palline di argilla espansa, preziose per mantenere l’umidità e per drenare maggiormente l’acqua.

Dove posizionare la pianta di avocado

Dentro casa o all’esterno? Luce diretta o meglio schernita da una tenda?
L’avocado è una pianta che cresce rigogliosa in terre con temperature calde, come la Sicilia, la Calabria e la Sardegna, al riparo da forti venti e temperature mediamente superiori ai 10 gradi. Personalmente sono solita tenere le piante di avocado dentro casa, ma durante la stagione estiva potranno essere spostate tranquillamente all’esterno, sempre se non a contatto con la luce diretta.

Piantare avocado in vaso: come fare

Occorrente

  • Pianta di avocado alta circa 15cm con foglie di circa 7cm
  • Vaso di terracotta con fori di drenaggio. Consiglio un diametro tra i 15cm e 17cm
  • Argilla espansa
  • Terriccio universale leggero per piante in vaso
  • Paletta da giardino
  • Guanti

Procedimento

  1. Come già detto, raccomando di utilizzare un vaso di terracotta che abbia i fori di drenaggio, in questo modo eviteremo di creare ristagni di acqua, di cui la pianta di avocado soffre particolarmente
  2. Riempire il fondo del vaso con 2/3cm di argilla espansa, perfetta per garantire un buon drenaggio del terreno. Se preferite, si potrà anche mescolare l’argilla espansa direttamente nel terreno prima di inserirlo nel vaso
  3. Se avete fatto germogliare il seme immerso in acqua, rimuovere delicatamente gli stuzzicadenti dal seme di avocado
  4. Mantenendo il seme sospeso sopra il vaso con una mano, riempire il vaso con il terriccio creando un foro centrale libero in cui andremo a posizionare le radici. Aggiungere quindi altra terra fino a ricoprire totalmente le radici, facendo spuntare la parte superiore del seme fuori dalla terra. È importante lasciare il seme attaccato alla pianta, in quanto continuerà a fornirle sostanze nutritive
  5. Annaffiare la pianta di avocado una volta alla settimana circa, quando il terriccio risulta particolarmente asciutto o se le foglie dovessero iniziare ad afflosciarsi un po’. Prestare sempre attenzione a non bagnarlo eccessivamente, altrimenti la pianta potrebbe morire per i ristagni d’acqua

Sicuramente ve lo starete chiedendo; ora che abbiamo piantato il seme di avocado farà i frutti? Brutte notizie, sarà davvero difficile ottenere un frutto dall’avocado se non piantandolo in giardino dopo circa 6/10 anni (senza innesto), inoltre bisognerà rispettare determinate condizioni particolari. Indipendentemente dalla presenza di frutti, sarà indubbiamente un’attività soddisfacente e molto interessante da fare. Non vi resta che provare!

Buona coltivazione!

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato su tutte le novità di Ispirando,
ogni settimana ti aspettano nuove idee originali!

Registrandoti alla newsletter accetti la Privacy Policy